Groupon si quota in Borsa


Dopo tanto parlare e dopo LinkedIn in ordine temporale, anche Groupon si quota in Borsa e compie dunque un passo ancora più forte nel divenire leader nella vendita di coupon in rete, opponendosi a rivali dichiarati come Google (Offers) e Facebook (Deals).

La società ha già consegnato alla SEC la documentazione necessaria, nella quale dichiara di aver perso nel 2010 circa 413 milioni di Dollari, opposti però ai 713 milioni entrati invece nelle casse del gruppo sempre nel corso dello stesso anno. Tra gli altri numeri, spiccano gli 83 milioni di iscritti alle newsletter ed i 58 milioni di coupon venduti tra 2010 e 2011.

Grandi numeri, per un mercato che comunque si sta popolando di grandi rivali. Vendere deals sul web frutta e dunque piace anche a gruppi di cui abbiamo parlato in precedenza: Google, Facebook, ma anche LivingSocial.

Certo, allo stato attuale Groupon è il leader assoluto e l’ingresso in borsa potrebbe rafforzarne ulteriormente la posizione.

Basterà attendere qualche ora per avere i primi risultati, magari col pensiero di LinkedIn nella mente, visto che il social network ha raddoppiato il proprio valore in Borsa soltanto nelle prime 24 ore.

La sigla di Groupon in borsa sarà “GRPN“, il valore del gruppo di 750 milioni di dollari.

Come pensate possa influire l’ingresso dell’azienda in Borsa sull’attività quotidiana?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su MARKETING Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave