Advertising: crescono solo Google e Facebook


E’ un 2011 di crescita soltanto per Google e Facebook in termini di advertising.

A dirlo è una stima ripresa da Reuters e compiuta da ZenithOptimedia, secondo la quale i due marchi chiuderanno l’anno in positivo per ciò che riguarda gli introiti pubblicitari, con il salto in avanti più grande compiuto dalla piattaforma ideata da Mark Zuckerberg: 3,1% è la fetta di mercato appartenente al social network, per un giro d’affari radoppiato nel giro di appena dodici mesi.

Certo, la garanzia vera è Google, che domina col 44% e che tra il 2006 e il 2010 ha fatto registrare aumenti costanti. Il vantaggio di Big G nel settore è evidente: svariati motori di ricerca, il nuovo Google+ e tutta la serie di progetti avviati a Mountain View garantiscono agli inserzionisti una visibilità enorme, che mette di fatto Google davanti a tutti gli altri marchi della rete.

Facebook, che pure è sempre cresciuto sul lato advertising dalla sua nascita, mette sul piatto invece la “sola” piattaforma social, decisamente meno rispetto all’offerta di Google.

Certo, parliamo comunque di due gruppi enormi, che migliorano di anno in anno a differenza dei rivali: Microsoft nel giro di un anno ha perso molto terreno (4%), poco più di un punto lo lascia per strada anche Yahoo (8,3%), compie passi indietro (0,7%) anche AOL.

In questa tabella di AllThingsD vediamo l’evoluzione pubblicitaria dei marchi chiamati in causa:

Adv 2010 Tabella

Emerge un dato di fatto: Facebook al momento ha una fetta di mercato minore rispetto anche a Yahoo o Microsoft. Ma oggi su cosa deciderebbe di investire un inserzionista? Che il sorpasso, allora, sia questione di qualche tempo?

Scritto il



Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su MARKETING Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave