10 spot video travestiti da candid camera: advertising a colpi di prank – Video Marketing Inspiration


Video Marketing Inspiration: una raccolta nuova, settimana dopo settimana. Spunti e idee per ispirare il marketing coi video.

Provocare insolite reazioni in personaggi inconsapevoli di essere ripresi da una cinepresa, una delle forme di prank video più premiata in assoluto che dalla televisione contamina anche la scena web per continuare ad occupare una posizione di privilegio nel mondo dei video divertenti. Ed oggi, grazie ai potenti meccanismi di diffusione di Internet, le candid camera spesso diventano uno degli oggetti video più virali e discussi. I brand questo lo hanno capito e recentemente abbiamo assistito a delle campagne promozionali travestite da candid camera che hanno creato molto rumore, riscuotendo sia favori che dure opposizioni. Infatti quando lo scherzo diventa troppo pericoloso è in grado di generare anche la reazione contraria, ossia la disapprovazione di una fetta del pubblico che giudica l’operazione non rispettosa delle persone “inconsapevolmente” coinvolte. Questo in realtà dimostra il forte impatto di campagne così strutturate che riescono a superare la dicotomia vero/falso e a ricreare una situazione in cui lo spettatore riesce in maniera incredibilmente forte ad identificarsi. Tanti anni fa Nanni Loy lo chiamava Specchio segreto…

L’aspetto più interessante è che di fronte alla veemenza di alcune scene, lo spettatore difficilmente si domanda se quello che sta accadendo sia vero o no e se il partecipante sia proprio così all’oscuro di quello che sta per capitargli: la candid camera mette in moto dei meccanismi che permettono di superare questa fase critica e di centrare direttamente l’Io dello spettatore che si sente subito spontaneamente coinvolto. E se capitasse a me?

Questa l’energia degli spot travestiti da candid camera che, nel bene o nel male, fanno parlare molto di loro. In questa rassegna voglio proporvene alcuni per divertirci e allo stesso tempo riflettere insieme sulle opportunità offerte ai brand da questa particolare tecnica che difficilmente passerà mai di moda.

1. Elevator Murder Experience – Promozione film “Dad man down”

Cominciamo con uno dei più violenti ma anche più curiosi perché all’interno del prank non è presente nessun riferimento al brand che il video vuole sponsorizzare, in questo caso un film. La realizzazione del video è a opera di Thinkmodo, nota agenzia americana di viral video che ha pensato di inscenare un crimine in un ascensore mettendo poi alla prova le persone che si sono trovate “casualmente” ad assistere alla scena. La provocazione è contenuta nella domanda: “cosa faresti se ti trovassi ad assistere ad un omicidio?”
http://www.youtube.com/watch?v=qo6Jzh7SHRA&feature=player_embedded

Twitta il video.

2. “ça sent le sapin” – Cuisinella

Uno scherzo veramente ardito quello organizzato da Cuisinella: il protagonista del video si trova all’improvviso vittima di un’aggressione che lo porterà nientemeno che in una bara. Chiuso vivo. Questo spot ha generato moltissime discussioni, percepito dalla maggior parte degli spettatori come di cattivo gusto: la versione ufficiale è stata rimossa da YouTube e ne rimangono solo versioni clandestine.

Twitta il video.

3. A dramatic surprise on a quiet square – TV channel TNT in Belgio

In questo video non è la classica banconota lasciata a terra ad invogliare l’inconsapevole passante a fermarsi, bensì un bizzarro pulsante piazzato nel bel mezzo di una piazza. Con 44 milioni di visualizzazioni, questo video pubblicato in Aprile del 2012 e realizzato dall’agenzia Duval Guillaume Modem ha rappresentato un vero e proprio successo per la TV Belga che lo ha utilizzato per la promozione dei propri contenuti.

 Twitta il video.

4. NIVEA Deo: Stresstest

Cambiamo genere con Nivea: il video presenta meno azione ma conserva lo stampo drammatico. Una candid camera girata in un aeroporto e che guadagna oltre 6 milioni di visualizzazioni sul canale ufficiale di Nivea. Qui la candid è connessa molto bene all’identità del marchio e gioca con il disagio causato dai cattivi odori, in questo caso assenti ma fatti ugualmente percepire alla vittima…

 Twitta il video.

5. Two Unsuspecting Guys Take The New Renault Clio For A Test Drive – Renault

Una prova di guida difficile da dimenticare: è questa l’idea dello spot di Renault che vede due inconsapevoli guidatori intenti nel testare un modello di auto Renault. Stavolta l’emozione predominante non è né la paura né lo shock, bensì un piacevole stupore accompagnato da un iniziale romanticismo che assume delle note più sexy verso la fine del video. C’è anche la versione dedicata alle donne.
http://www.youtube.com/watch?v=4C5SgA9d9gQ&feature=player_embedded

Twitta il video.

6. Test Drive – Pepsi Max

Anche questa candid è ambientata all’interno di un test di guida ma l’esperienza assume note decisamente più forti, provocando il panico più totale nell’inconsapevole vittima e negli spettatori. Più di 32 milioni di views in meno di un mese: paura e auto si rivelano un binomio perfetto!

Twitta il video.

7. Carlsberg puts friends to the test

Realizzato dalla stessa agenzia di “A dramatic surprise on a quiet square”, questo video è a metà tra una candid camera ed uno scherzo telefonico. L’importante è che alla fine ci siano abbastanza birre per festeggiare il coraggio dimostrato dai partecipanti.

Twitta il video.

8. Mikado Resistance Test #1

Simpatica la candid realizzata da Mikado nella quale viene piazzato all’interno di un centro commerciale uno strano distributore, piuttosto evidente, che invita i passanti a prendere un pacchetto di Mikado. Quello che avviene dopo è una sorpresa che non si esaurisce con questo video: infatti al termine del Test #1 ci viene chiesto, attraverso le annotazioni interattive di YouTube, di scegliere la vittima successiva!

Twitta il video.

9. Best Bus Stop Ever

Un gioco tra street e mobile che ha come ambientazione la fermata di un autobus presso la quale dei cartelloni pubblicitari invitano a visitare un sito. A chi lo farà verrà regalato un passaggio piuttosto insolito…

Twitta il video.

10. Prank at Montemezzi – The Fun Hotel

Terminiamo la raccolta con un video nostrano realizzato dall’agenzia italiana MagillaGuerrilla. Gli ospiti dell’hotel vengono improvvisamente “disturbati” da alcuni strani supereroi. Il risultato sono delle ilari gag molto simpatiche da vedere e che lasciano intuire agli spettatori che se sceglieranno di fare una vacanza nell’hotel troveranno sicuramente da divertirsi!

Twitta il video.

Questo post nasce dalla discussione del forum GT “Spot travestiti da candid camera: guerrilla e viralità”: fatemi sapere quale video vi è piaciuto di più e cosa ne pensate di questa tecnica di video marketing.

Scritto il , ultima modifica


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su MARKETING Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave