Lo spot Fiorucci è offensivo?


Certo, non mette proprio serenità. Ma è originale. È l’ultimo spot di Fiorucci Salumi. Che fa il verso alla situazione italiana. “Poteri e Salumi“. Sulle pagine de Il Fatto Quotidiano nessuna pietà. L’hanno definita “demenziale e offensiva campagna”.

“L’Italia è tra i paesi più corrotti d’Europa”, inizia così. Poi tira fuori tutto quello che, del Bel Paese, non è esattamente un vanto. Scandali, scommesse, tangenti e mazzette. Tutto pagato con salami e mortadelle. E poi interrogatori, PM, giornalisti assassinati per aver pubblicato questa o quella foto. Nel mezzo prosciutti e salsicce.

Perché Fiorucci è di tutti. “A ognuno la sua fetta“. Loro, quelli di Fiorucci, ci hanno aperto pure un sito. Ci hanno fondato una campagna. “Tutti mangiano. Alcuni più degli altri”. O ancora: “Siamo famosi per il cibo. Siamo famosi per la corruzione. Non è che le due cose sono collegate? Il dubbio c’è”.

Di nuovo, dopo le elezioni: “Chiusi i seggi, restano aperti ancora tanti quesiti della vita pubblica italiana. Come quello della corruzione. Quali saranno le priorità della nuova formazione di governo? E soprattutto, il vero leader di questo Paese, il Magna Magna, sarà ancora ascoltato o verrà finalmente licenziato? E’ presto per dirlo. Noi continuiamo a indagare”.

Pensate che questo spot sia offensivo? Oppure “il fine giustifica i mezzi”?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su MARKETING Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave